Il Miele di Manūka: L’oro dell’Oceania

Ci credereste se qualcuno vi dicesse che sulla Terra esiste un miele che costa fino a 1000 euro a barattolo? Qualunque sia la vostra risposta, sappiate che questo miele esiste per davvero, ed è situato a circa 18,000 km di distanza!

Siamo in Nuova Zelanda, luogo in cui nasce un arbusto spontaneo caratterizzato da fiori bianchi, rosa o rossi. Il Leptospermum Scoparium , noto come “Manūka”, è un albero autoctono del quinto continente che offre un habitat perfetto per le api, le quali dal nettare ricavano un miele altamente benefico. Scopriamo il perchè.

In particolare, l’impollinazione ha un ruolo così importante per la tutela della vita sulla terra da poter affermare che il frutto del lavoro delle api non è solo il miele, ma l’intera esistenza di piante (siano esse da agricoltura, spontanee o selvatiche), frutti ed esseri viventi. Infatti, in seguito all'impollinazione, il fiore è in grado di diventare frutto e raccogliere al suo interno un seme che, dopo aver nutrito un altro animale e una volta caduto a terra, darà origine a un’altra pianta. L’operato delle api garantisce quindi alla vegetazione di svilupparsi e differenziarsi e allo stesso tempo questa differenziazione permette alle api di sopravvivere.

Un’altra caratteristica che accomuna le foreste e le api, purtroppo, è che ora più che mai la deforestazione e la scomparsa delle api rappresentano alcuni dei problemi più gravi del nostro pianeta, le cui drammatiche conseguenze sono ben note. Sembra quindi che la loro esistenza vada di pari passo. E allora perché non salvare le api per proteggere le foreste e salvare le foreste per proteggere le api?

Anzitutto, il miele di Manūka contiene il Metigliossale (MGO), un principio attivo favorente un’alta azione antibatterica. A tal proposito, uno studio condotto dall’Università di Dresda (Germania) ha stabilito una diretta correlazione tra metigliossale e l’attività antibatterica del miele di Manūka, con concentrazioni tra i 100 e gli 800mg/Kg. Per capire la straordinaria peculiarità di questo miele, basti pensare che le concentrazioni trovate in altre tipologie raggiungono massimo 20mg/Kg.

Il miele di Manuka ha inoltre un’azione lenitiva e cicatrizzante, favorendo la guarigione di ferite cutanee e stimolando la rigenerazione dei tessuti.

Come si giustifica il prezzo così elevato?

Molteplici sono i fattori che influiscono sul prezzo di questo miele.

Una delle ragioni risiede nella zona geografica in cui le piante di Manūka si sviluppano. Esse infatti si trovano solamente in aree remote della Nuova Zelanda (e in alcune parti dell’Australia), difficilmente accessibili dagli apicoltori. Posizionare le arnie non risulta dunque così facile e, per tale motivo, vengono utilizzati degli elicotteri.

Inoltre, la pianta ha un tempo di fioritura davvero breve di circa 4 settimane, all’interno delle quali le api prelevano il nettare trasformandolo in miele.

 

Per maggiori curiosità vi consigliamo la visione di questi due video:

  • Manūka Heli Honey (Sottotitoli in Italiano)

  • Miele di Manūka e l’importanza del MGO (Sottotitoli in Italiano)
contattaci
Via Galilei 2 Faenza
0546 042021[email protected]
connettiti con noi


siamo sempre desiderosi di connetterci con coloro che condividono il nostro obiettivo di rendere la sostenibilità una consuetudine!
Rimani aggiornato
ACME21 S.R.L. P.IVA 02574730392 FAENZA (RA) GALILEI 2 CAP 48018 – REA: RA – 213977 – CAP SOC. 50.300 INTERAMENTE VERSATO